Conosci i lego

Conosci i Lego?

I Lego sono uno di quei giocattoli di cui non ci si annoia mai. Forse perché permettono di creare sempre qualcosa di nuovo, perché si possono inventare mille costruzioni diverse. E con l’infinita fantasia di un piccolo mastro costruttore, si può costruire praticamente qualsiasi cosa.  

Quante persone sono cresciute con questi semplici mattoncini! L’amore per i Lego si tramanda a volte di generazione in generazione. Molto spesso i padri guardano le novità Lego pensando ai loro figli, quando sono ancora così piccoli da non poter ancora tenere i mattoncini nella loro piccola mano. Ma si comprano comunque.

Concepite dai danesi nel 1949, hanno subito molti cambiamenti e aggiornamenti per raggiungere finalmente il meritato status di produttori di giocattoli. Oggi, ogni bambino può trovare qualcosa per sé in un’ampia gamma di prodotti: che si tratti di un bambino o di una bambina, di un bambino che non parla ancora, o di un adolescente difficile da controllare. 

Duplo è la linea di mattoncini di dimensioni piuttosto grandi, adatti per i più piccoli che preparerà facilmente il vostro bambino ad afferrare gli oggetti. 

Dai 4 ai 6 anni i bambini possono utilizzare i mattoncini Lego nella forma più classica, che sono quelli più conosciuti, apprezzati e popolari. Naturalmente, per poterli utilizzare in tutte le loro possibilità, un bambino si prepara per anni, partendo da parti più grandi e andando sempre più verso la miniaturizzazione, cioè costruendo cose con i più piccoli dettagli. Inoltre, con l’età, i bambini sviluppano il desiderio di costruire strutture più piccole e più precise e con già dettagli come auto con motori e luci. A poco a poco i bambini scoprono i meccanismi che stanno alla base del movimento e le varie parti che si muovono.

Crescendo ancora, per gli adolescenti c’è la possibilità di passare ai Lego Technic con la possibilità di costruire macchinari, camion, macchine e moto molto simili a quelli reali. Negli ultimi anni sono stati aggiungi motori e possibilità di radiocomando, anche da app per smartphone. Questa linea è adatta ai ragazzi un po’ più grandi (e perché no anche agli adulti) perché si tratta di assemblaggi più complessi e sofisticati. 

Per gli appassionati di tecnologia e programmazione c’è infine Lego Mindstorms NXT che è un robot programmabile. Lego Mindstorm si presta molto per giocare in gruppo e quindi garantiscono grande divertimento per molte persone: amici o fratelli. In un’atmosfera di questo tipo è ancora più facile parlare e scambiare esperienze. Per non parlare del fatto di giocare insieme ai genitori, che in questo modo possono dedicare tempo di qualità ai propri figli. Costruire e costruire insieme, creare nuove città, grandi veicoli fantastici è un modo affidabile per creare legami così importanti in ogni famiglia. 

Naturalmente, durante la costruzione e le prove creative, nella stanza dei bambini sembra che sia appena passato un tornado, con blocchi sparsi nei luoghi più incredibili. Guardando bambini e ragazzi mentre costruiscono con tanta dedizione viene a volte da chiederci quale potrà essere la sua futura professione. Una cosa è certa: qualunque cosa faranno da grandi le esperienze e le competenze sviluppate costruendo con i mattoncini Lego saranno sicuramente utili.

Anche la raccolta dei pezzi ed il riordino della stanza dopo aver giocato insieme possono essere trasformati in un gioco, perché naturalmente la pulizia dei Lego è un’attività molto importante così come la loro raccolta. Può succedere che, entrando a piedi scalzi nella stanza dai bambini con la luce spenta mentre ancora dormono dolcemente, si abbia l’occasione di incontrare un piccolo mattoncino dimenticato. A molti è successa questa esperienza e quindi mettiamo grande cura nel verificare che non sia stato dimenticato nemmeno un piccolo pezzettino.